lustro Tag

A Lucca tanto cara Dunque l’han risparmiata  Pe’ quindici fu perticata  Vesta tóre così rara - Di passetti dugento A pietra e  maton fòri Regalo de’ nostri signori Colonn’e archi d’argento. - Portino a ‘n giardino  Con vecchi lecci sètte Da via di chiavi d’oro; - Non temano ‘r declino I Monti, le sue vette I nemici, ir tèmpo e ‘l...

. . Ciò  che rende riconoscibile una città sono senz’altro i monumenti. Come non riconoscere Lucca tra mille vedendo l’Anfiteatro, San Frediano, la torre Guinigi o il Duomo di San Martino? Ho cercato di ilLustrare anche le vie, le botteghe, i prodotti, la gente, la “parlata”, i...

“Avessi messo da parte Tutta la lana Trovata nell’ombelico A quest’ora Avrei tre coperte!” - “Lo sapevano Anche nel medioevo Che NON sapevano di essere nel medioevo” - “Non è un gran momento per l’umanità Ma dobbiamo pur vivere di momenti” - “Siamo come d’autunno Sugli alberi le mogli” - “This agio” suona male “Questo agio” suona peggio - “Ho studiato poco E appreso al bar!” - “Lo...

  “Siamo tanti soli marinai Per giunta d’acqua dolce; Bisce e bodde di palude Che discendono dall’uovo E bramano naturalmente, rotonde immense lagune” Lustro - [caption id="attachment_667" align="alignnone" width="768"] Una vista dei campi[/caption] - Era omo di padule ‘r povero Ranocchio, si por dì che era l’urtimo omo, né nostri pòsti, che campava prati’amente di cacc’e...

La mi’ ilLustraśzion volgare, meśza a colori meśza appattumata. [caption id="attachment_756" align="alignnone" width="442"] illustrazione Dante e la Divina Commedia ispirata a Lucca - acquerello, penna gel, matita[/caption] - [caption id="attachment_707" align="alignnone" width="443"] Il miracolo di San Frediano, ispirato al dipinto omonimo - tecnica "appattumata del Lustro" olio, china, acquerello, acrilico,...

Sono un popò po-poeta Mangio le pappa pa-parole Invento rime nono nonove Cose da fa  fa ffa a Farneta - Siccome m’inch m’inch m’inchanto Perché inche- inche- inchecco Sarà me me me meglio che ismetto Perché mi scappa il pipì pipi pianto. - Voréi dì qua qua qua quarcosa Si come fa il mi pa-ppa pa-ppapero Drento...

Autoritratto del Lu-stro - - Stempiata hó fronte Riga assai larga ner meszo Capellli sull’orecchi soli Sicché tengo raszati Che vando cardo è il justo Il calvo cranio pare Lustro. - Occhi melancolici e ispenti Neri e un po’ maroni Che s’accendino di foco Brucerebbin come Cecco Che ‘un era certo francese Neancho Villan però. - Mi garba la curtura,l’arte  ancho vella popolare Che...