Biomeccanica, economia e Sport

Biomeccanica, economia e Sport

Biomeccanica ed Economia

Il nostro corpo (diretto dalla nostra mente) si abitua a compiere movimenti , rituali, modi di dire ,schemi ecc… che reputa i più convenienti economicamente per ottenere lo scopo prefissato (gli studi in biomeccanica sono interessantissimi a riguardo)  . In sostanza vorrebbe comportarsi da soggetto economico nel senso etimologico della parola e quindi da buon amministratore . Peccato che quasi sempre non riesce a svolgere bene questo ruolo . In ogni azienda i concetti di qualità (che sono alla base di una buona amministrazione delle risorse) partono dal presupposto che in un dato momento esiste solo un modo giusto per fare le cose e tutti gli altri sono errati . Tutti , in azienda, si devono uniformare a quel modo perchè si è dimostrato il più efficace ed efficiente. Nello sport quel modo lo indica il maestro . Nel tennis ,mio sport prediletto,  ho iniziato a giocare per conto mio senza l’ausilio di maestri o esperti.  Sono diventato “bravino” e convinto di avere un’ottima gestione della partita. Al primo torneo sono stato umiliato pesantemente. Ho iniziato allora a prendere lezioni di tennis e tutte le mie convinzioni sono definitivamente crollate. Il mio corpo sceglieva movimenti sbagliati e sconvenienti per arrivare allo scopo. Una volta capito questo a livello conscio il difficile è stato convincere il mio inconscio che ci ha messo mesi e mesi per consentire modifiche alla postura , alla rotazione, alla distanza dalla palla ecc…

Nella vita è lo stesso……

Redazione Edoné

il Lustro
dario.barsotti@hotmail.it
No Comments

Post A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: