Author: il Lustro

. . In quel mare nero come il petrolio c'è un filo rosso che resiste a ogni tempesta. Nelle sue impetuose onde ogni amore si tende nelle due estremità di quel filo sottile, ci sono fili che si tendono verso la fine di ogni tramonto e al...

. . A differenza di quasi tutte le città che nel tempo hanno demolito le proprie, le Mura di Lucca sono ancora perfettamente intatte.  Ci hanno protetto nei secoli dalle mire di eserciti nemici, hanno impedito l'allagamento provocato dalla imponente esondazione del Serchio del 1812, hanno allontanato dal...

. . Gremiti di vuoto Gli asfalti percorsi Si riempiono ancora Di passi lontani Nell'animo stanco Si forma un'inerzia, Un obbligo oscuro Ci priva del volto La stretta di mano, Ricordo lontano Di un filo spezzato Un gesto negato Guardarsi non basta Ma è ciò che ci resta E in queste mie stanze Son solo...

. . A Lucca, nel medioevo, esistevano pochissime piazze in quanto la necessità di abitazioni era molto elevata e quindi, uno spazio senza costruzioni, era da tutti considerato come uno spreco inutile. Nell'immagine ho cercato di riportare, il più fedelmente possibile, la situazione presente nell'attuale Piazza Bernardini intorno...

. . Quasi tutti conoscono la struttura delle mura medievali edificate a difesa delle città. Spesse più di due metri ed alte più di dieci, erano composte da un nucleo di pietrame annegato nella malta, rivestite all'esterno da uno strato di blocchi in pietra attentamente squadrati e, all'interno,...

. . Fosse e canali che attraversavano la città sono documentati fino dall'VIII secolo e, nelle “Croniche” di Sebastiano Puccini, studioso tardo-rinascimentale, si descrivono numerose fontane presenti a Lucca nell'alto medioevo: <<...

. . La città ha molte vie, forse anche più caratteristiche di quella, però vuoi per abitudine, vuoi perché ci vanno tutti, vuoi per potermela tirare un po’, ( perché quella è la via dei “pottini” ) un passata del Fillungo, ovvero una “vasca” percorsa facendo lo...

. . Nella civiltà Greca i matematici, gli architetti e gli artisti, seguivano sempre il culto del “bello” e, per questo motivo, facevano grande uso di forme derivanti da un “rettangolo aureo” cioè una disegno geometrico considerato di proporzioni talmente perfette da essere ritenuto quasi divino. Questo principio...

. . Normalmente il cittadino lucchese conosce le mura come una costruzione di carattere difensivo della libertà e dell’autonomia repubblicana, cosa peraltro vera almeno nei confronti di città stato confinanti, come Firenze o Pisa. Pochissimi, invece, sono coloro che si sono chiesti quanto sono costate, quanti anni sono...