STORIE e LEGGENDA

. . . Tutti gli anni e per secoli, dal 1430 fino al 1798, nella notte tra il 3 e 4 dicembre veniva festeggiata la grande vittoria di Lucca su Firenze ottenuta con la battaglia di S. Angelo che sarebbe passata alla storia come la “Gran botta”. La festa,...

. . . Una curiosità costruttiva sul campanile di San Michele. La chiesa, con pianta a croce latina, ha due transetti ben visibili però, quello di destra ha una particolarità che, se non unica, è abbastanza difficile osservare in altre chiese. All'interno, accedendo ai due altari presenti nel transetto (colorato...

. . . Ma come fate a credere ancora a certe cose? Sì, sono antiche menzogne, ma ancora non capisco perché accanirsi contro di me. Mi chiamo Lucida e voglio raccontarvi due o tre cosette evitando di parlare della “leggenda” del mio patto con il Diavolo che, credetemi, ha cose...

. . . Nel XIII secolo numerose famiglie guelfe fiorentine, scacciate dalla loro città, ripararono a Lucca.  Il nostro Governo le accolse riservando loro una serie di abitazioni adiacenti il Borgo San Frediano.  Dopo poco, sentita la necessità di avere un luogo dove ritrovarsi, i fiorentini ebbero l'autorizzazione a costruire...

. . . La mezzanotte dell'ultimo dell'anno, a Lucca, viene festeggiata due volte. La prima alla mezzanotte “classica” e la seconda alcuni minuti più tardi. Vediamo perché. Nell'antichità ogni città aveva il suo orario calcolato in modo molto complesso e difficile da spiegare in un post. Con l'uso delle meridiane venne...

. . . L'acquedotto del Nottolini, composto da quattrocentocinquantanove arcate di dodici metri di altezza realizzate in muratura, fece di Lucca una delle prime città a dotarsi di una rete di distribuzione di acque potabili. Tutti lo conoscono e tutti lo hanno visto. Pochissimi, invece, sanno delle grandi opere...

. . . Durante il XIV secolo, tra Lucca e Pisa, nelle quasi quotidiane scorrerie, ci furono anche azioni che sfiorarono il ridicolo. Una notte, nelle campagne pisane, rubammo 150 porci, ma il trambusto provocato dagli animali svegliò i proprietari che si organizzarono e ci inseguirono. Durante la zuffa per...

. . . Oggi, con l'espressione “avere il braccino corto”, identifichiamo persone così tirchie da fare finta di non riuscire a raggiungere mai il loro portafoglio. Sembra che il detto sia però riconducibile ad un particolare comportamento di alcuni antichi venditori di tessuti, ai tempi in cui Lucca era...

. . . Mentre tutti, più o meno, riescono ad immaginare come si presentavano le nostre mura medievali viste dall'esterno, non credo che molti lucchesi possano avere la stessa “visione” di come, almeno in certi punti, potessero apparire se viste dall'interno della città. Durante un saggio archeologico condotto...

. . . A Lucca, fino dal 1500, era vietata ogni forma di duello. L'usanza della sfida armata fino “all'ultimo sangue”, in uso in molte nazioni Europee, era da noi considerata una pratica utilizzata solo da popoli barbari e pertanto, nello statuto del Comune, veniva espressamente proibita, prevedendo pene...