Aforismi de il Lustro

Aforismi de il Lustro

“Avessi messo da parte
Tutta la lana
Trovata nell’ombelico
A quest’ora
Avrei tre coperte!”
“Lo sapevano
Anche nel medioevo
Che NON sapevano
di essere nel medioevo”
“Non è un gran momento per l’umanità
Ma dobbiamo pur vivere di momenti”
“Siamo come d’autunno
Sugli alberi le mogli”
“This agio” suona male
“Questo agio” suona peggio
“Ho studiato poco
E appreso al bar!”
“Lo disse anche Cicer1:
Siamo uomini di luce
Nella città del sole:
La fotofobia è da evitare”
“LUCCA IN TE SON NATO”
“ Il resto costava troppo scriverlo”
Entro un lustro
esco dai casini.
Forse.
“Siamo tanti soli marinai
Per giunta d’acqua dolce;
Bisce e bodde di palude
Che discendono dall’uovo
Bramando naturalmente
rotonde immense lagune”
“Verra’ un tempo
in cui ogni coniglio
possiederà uno smartphone;
allora avrò una pagina social
e cinque followers.”
“Questo mondo va a rotoli
Ma Lucca sopravviverà
Perché ha imparato
Facendo la carta”
“Nel pianeta Terra
Gira tutto al contrario
Meglio tifare per gli ultimi
E i perdenti: è un punto di vista”
“E’ meglio essere depressi da morire
che morire di pressione ( ipertensione).”
“Il bottegaio ricco
Si riconosce
Dall’ora in cui apre
Il suo emporio.
Il bottegaio povero
A forza di aprire l’emporio
Troppo presto
Li ha terminati”
“Cambiamento?
Figlio del Dramma
Ispirazione?
Del Dolore.
Non riconosciamo l’Arte
Ma viviamo di Concetti”
il Lustro
dario.barsotti@hotmail.it
No Comments

Post A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: