Il Borgo di Mozzano

Il Borgo di Mozzano

Il paese di Borgo a Mozzano, antico centro della Mediavalle, fu luogo di passaggio di tanti pellegrini che percorrevano la via Clodia, antica viabilità romana poi potenziata dai longobardi, collegata alle valli vicine ed alla nota via Francigena.

Il ponte della Maddalena costruito da Matilde di Canossa aveva la funzione di collegare le due sponde di un fiume molto più impetuoso e portante di quello che conosciamo oggi.

Un visitatore dell’epoca di Matilde, trovandosi a passare dalla borgata di Mozzano (sede di un’antica confraternita di misericordia ) avrebbe ammirato nella cornice delle case, lo stesso scorcio visibile oggi: il campanile della Chiesa di San Jacopo.

Da questa torre si poteva controllare la via Clodia che costeggiava il fiume sottostante.

Da alcuni anni, nella primavera in cui oggi si espone l’apprezzata azalea prodotta nei vivai di questo comune, un treno a vapore con carrozze d’epoca anni ‘30, da Lucca sale fino a Castelnuovo.

Lo spettacolo quando, sulle rotaie a picco sul fiume, si affianca al ponte della Maddalena ( detto del Diavolo ) è incredibile…

Ir centro der paese,

tutto strinto nelle case

– unite ‘ome le genti-

e ringobbito in meszo,

s’apre a vede’

incornicie

‘na tóre,

l’orilogio 

e la su’ chiesa;

Po’riparte scésa;

un elogio

a papore 

-osì s’addicie

der treno che,

di canto ‘r Serchio,

camina ne’ su’ tempi

fuma ar ponte e tace:

dell’azzalea è ‘r su’mese.

il Lustro
dario.barsotti@hotmail.it
No Comments

Post A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: