Le Pósterle

Le Pósterle

.

.

Come per le mura romane, per entrare o uscire dalle mura medievali di Lucca, oltre le classiche porte, generalmente all’interno di torrette quadrate o semicircolari, esistevano altri passaggi chiamati “posterle” o “posterule”, dal latino “postĕrus”, ovvero ciò che sta dietro o in un luogo nascosto e che, in generale, indica una piccola porta dalla quale, per motivi di sicurezza, sembra potesse passare solo una persona per volta.

.

Ma come si chiamavano e dove si trovavano, grossomodo, queste antichissime “porte” medievali?

.

Ad ovest c’era la “posterla di San Tommaso” (A) subito dietro la chiesa omonima detta anche in “cuojaria” dal nome del luogo.

.

A sud, nella zona della omonima chiesa, esisteva la “posterla di San Romano” (B) e, sempre nello stesso lato, era aperta anche la “posterla di San Martino” (C) collocata dove adesso Corso Garibaldi incrocia con via del Molinetto

.

Nella zona Est era presente la “posterla della Fratta” (D) e poi l’ultima, a nord, chiamata “posterla di San Giorgio”, detta anche di “San Salvatore in muro”, nell’area delle attuali carceri.

.

Nessuna di queste “posterle” è giunta fino ai nostri giorni però…. se andate ad osservare, possibilmente da vicino, il lato esterno delle mura nella zona delle carceri, nella struttura medievale noterete una estesa “toppa” in mattoni su base semicircolare (indicata dalla freccia bianca) la quale, verosimilmente, dovrebbe essere quello che rimane di una torretta nella quale si trovava la “posterla di San Giorgio”.

.

di Enzo46

.

Le Mura di Lucca – china e acquerello de Il Lustro

.

il Lustro
dario.barsotti@hotmail.it
No Comments

Post A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: