L’Arenaria

L’Arenaria

.

.

Quel bel palazzo, Palazzo Cittadella, che ospita al piano terreno un Atelier, ha ingresso su via Burlamacchi n. 32 ed è dotato al piano terreno di quindici finestre con deliziose sottofinestre.

.

.
Sette sono su via san Paolino, sei, oltre al portone d’ingresso, su detta via Burlamacchi; solo due su via di Poggio.

.

Finestre e soprattutto
sottofinestre, al termine dei lavori, dovevano essere bellissime, come si può intuire ancora oggi.

.

.

Purtroppo furono costruite in pietra arenaria, bella a vedersi ma degradabile a causa degli agenti atmosferici che, nel corso degli anni, se la “mangiano” letteralmente.

.
Le prime tre sono fra quelle che hanno resistito maggiormente allo scorrere del tempo.

.
L’ altra, come quelle di palazzo Altrogradi in via dell’Arancio 147,

meglio non guardarla

se non per riflettere

sulla caducità della vita terrena.

.

.

Testo e foto di Gian Paolo Licheri

.

.

il Lustro
dario.barsotti@hotmail.it
No Comments

Post A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: