Lo stemma della pantera

Lo stemma della pantera

.

.

Lo stemma del Comune di Lucca è uno dei più antichi stemmi civici italiani ed appare per la prima volta su un sigillo del 1182.

.

Solo nel XIV secolo fa la sua comparsa la “pantera” come il simbolo che rappresenta la fierezza e l’indomita libertà della città.

.

Questo animale, ed il suo nome, non compare solo sullo stemma e su diverse sculture come sostegno allo scudo lucchese, ma viene “ricordato” molte volte.

.

Per esempio la porta settentrionale, nell’alto medioevo, si chiamava San Vincenzo, poi divenne San Frediano ed infine prese il nome di porta della “pantera”.

.

Via Fillungo, nel tratto tra la loggia dei mercanti e via nuova, per secoli fu chiamata via della “pantera”. In quella via nacque il teatro della “pantera”, poi divenuto un cinema ed adesso sede di una grande profumeria.

.

Nel progetto del baluardo che oggi si chiama San Regolo è chiaramente indicato il primo nome assegnato che fu baluardo della “pantera”.

A Siena la contrada della “pantera”, ancora oggi gemellata con la città di Lucca, assunse quel nome probabilmente in omaggio ai facoltosi mercanti lucchesi residenti nella zona come riportato nel sito della stessa contrada…

.

Concludo pensando che, come già sapevano gli antichi romani, la “pantera” è un felino addomesticabile e quindi l’abbinamento con “l’indomita libertà” mi lascia un tantino perplesso….

.

di Enzo Puccinelli

.

.

il Lustro
dario.barsotti@hotmail.it
No Comments

Post A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: