pittura Tag

. . La città ha molte vie, forse anche più caratteristiche di quella, però vuoi per abitudine, vuoi perché ci vanno tutti, vuoi per potermela tirare un po’, ( perché quella è la via dei “pottini” ) un passata del Fillungo, ovvero una “vasca” percorsa facendo lo...

. . Il tempo ai tempi del virus Corona è un tempo interminabile e spaventevole trascorso reclusi tra le mura di casa, spesso in solitudine, sempre nella noia più annichilente e mortale, nell’attesa di un “via” che ancora si ipotizza lontano. . È anche il tempo in cui la...

. . Passerà  anche quest’odio di un’epoca e torneremo  a stringere,  urlare, ubriacarci, sospirare, magari fingere ma torneremo - sì che torneremo - come i giocatori  alle carte. . . -profetizzai in uno slancio di ottimismo che, per primo, stupì proprio me stesso. . Il cane di uno dei due che osservavano il gioco senza parteciparvi, un cocker fulvo dal pelo assai curato,...

. Chissà quanti amori sono nati sulle mura di Lucca o sono stati vissuti all’ombra dei suoi alberi e sull’erba dei baluardi. Molti di questi amori potrebbero essere terminati un giorno lasciando quella tristezza e malinconia che solo le grandi storie possono scaturire. Da che mondo è mondo...

- - “La mia anima sente cose strane da sempre .  Quando ascolto il battito del  mio cuore è come vedere attraverso uno specchio la mia immagine , i miei sogni, i miei ricordi; nel buio tutto affiora, tutto mi viene incontro affinché io possa dare, a chi...

— Entrare nel laboratorio  di Sant'Anna del pittore Michele Lovi è un po' come conoscere la sua persona; tutto è meticolosamente organizzato, curato e studiato nel dettaglio. Le tele, i colori, i pennelli, i documenti...

- Noi italiani, quando si pensa ad un greco, lo associamo allo Zorba reso celebre dal film con Anthony Quinn tratto dall’omonimo romanzo ( è una vita che sognavo scriverlo 😂 ) “Zorba il greco” di Nikos Kazantzakis.  - Un libro bellissimo che ho letto qualche secolo fa...

  Chiamavano “Postale” a Barga la corriera che dalla stazione lungo-fiume portava sul colle, dell’importante centro e capoluogo, la posta e la gente. Lettere, cartoline, plichi, cose e anche  persone facevano questo breve ma tortuoso tragitto a bordo di un Fiat 18 BL dalle “ruote piene”. Il...

- Mesi fa, trovandomi per caso a visitare la mostra del pittore di Pavullo, Gino Covili, ho subito una specie di dejavu, una sensazione di “familiarità“, un ricordo che non riuscivo a mettere a fuoco. - [caption id="attachment_2554" align="alignnone" width="290"] Il particolare di un dipinto di Gino Covili[/caption] - Proprio...