Canzonetta alla Viareggina

Canzonetta alla Viareggina

Lo disse persin Dante poeta Sommo:

“Non fatimi discore che stracormo!
Lucchesacci tirchi e bagattieri
Nati da ‘n cane e po’ filibustieri,
Ch’avete Śecca e Croce Pietrapana
E dite chi ‘un inceppa ‘un imbefana;
Mira’oli di ‘hiese e Tamberlicchi
Spengete quind’ir foo, s’en cott’i nicchi,
Parsimoniosi infino nelle voglie
Di trombà socer’a risparmia’ moglie.
Mo’ dite ora s’ha ‘r pane ma un s’ha denti
Io lai! davero ‘un sete mai ‘ontenti!
il Lustro
dario.barsotti@hotmail.it
No Comments

Post A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: