L’Ospedale di Maggiano

L’Ospedale di Maggiano

I Matti da Fregionaia

M’han ditto ‘un batto pari 

Che vaggo sembra torni

Ch’ ‘un hó tutt’i mi giorni

Che ar buio ‘un enno uguali 

“Ti manca un venerdì”

“No’ riesci a trova’ poso”

“Camini giù a ritroso”

E “vesto ‘un si puol dì!”

M’han vorsuto certifi’à,

Doppo dammi la pension,

E scansammi anco la naia.

“Voi indate a lavora’

e pagate la pigion,

Che io dormo a Fregionaia!”

de Il Lustro

 “se ‘un son matti, ‘un li vogliamo” 

…Si usa dire a Lucca, 

come a intendere che si preferiscono i pazzi; 

magari viene pronunciato in modo ironico, a sottolineare un comportamento bislacco o contrario al comune agire a al pubblico pensare, però è certo che il “matto” suscita sempre molta curiosità e anche un po’ di invidia…

“Buon per te che mangi, bevi e ‘un capisci nulla”

Colui che non capisce nulla è talvolta il sempliciotto del paese che gira di casa in casa, di bar in bar e nel suo vagabondare è poi tranquillo perché solo al nutrirsi e dissetarsi propende.

 Costui “non batte pari” ossia ha un suo modo di pensare che non è quello consueto, forse perché ha qualche rotella fuori posto o forse perché la rotella gli manca completamente…

“‘Un hai tutti i ti’ giorni”

“‘Un hai tutti i venerdì”

Il pazzo poi, non avendo da far niente, può gestirsi le sue ore come crede che siano diurne o notturne… un po’ come i bambini piccoli può scambiare la notte per il giorno, camminare all’indietro ( come i gamberi ) andare in un luogo quando sarebbe il momento ( o l’òra ) di tornare e praticamente “non trovar mai poso” cioè quiete, riposo per le membra e lo spirito, pace con il mondo circostante.

Il matto dice spesso cose sconvenienti, impronunciabili o non comprensibili e non è idoneo al servizio militare ( quando la leva era ancora obbligatoria ) tanto da essere certificato pazzo, “scartato” dal fare il soldato ed essere “idoneo” soltanto a prendere una pensione.

Ma il vero pazzo chi è?

Colui che dorme “a Fregionaia” o colui che si alza ogni mattina per andare al lavoro, per arrivare a fine mese e pagar l’affitto o la rata dell’auto?

Foto di Matteo Cecchi

il Lustro
dario.barsotti@hotmail.it
No Comments

Post A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: