La bellezza secondo Jacopo

La bellezza secondo Jacopo

Una sensibilità unica e “gentile” quella di Jacopo, pittore amatoriale lucchese, che ha saputo rielaborare l’apprendimento e la tecnica di grandi maestri facendola propria e aggiungendo un po’ della sua cultura, delle sue passioni, della sua vita.

Non è questa la missione dei grandi artisti?!?

Osservare l’ambiente, la società e la bellezza che ci circondano offrendo quello che è la propria personale visione?

Il Lustro

Giovane Arlecchino- particolare di olio su tela

Il racconto di Jacopo

Ero piccolo, ancora non sapevo cosa fossero spatole e pennelli, ma rimanevo affascinato da quelle figure grandi e colorate che decoravano le pareti dello storico palazzo ducale di Lucca, dove mia mamma allora lavorava.

Vaso blu con fiori – olio su tela

Mia madre mi teneva per mano e io la seguivo per quei lunghi corridoi, con gli occhi che scivolavano su quelle figure. Ogni tanto si fermava a salutare dei colleghi ed io potevo soffermarmi di più sui dettagli, le pieghe degli abiti, la luce degli occhi. A volte mi lasciava libero e per me era una gioia, spesso capitava che mi rifugiavo nell’affascinante sala del bosco. Non riuscivo a capire come o chi avesse potuto realizzare qualcosa del genere, doveva essere sicuramente una magia. Crescendo ho imparato a distinguere i dipinti dagli affreschi. A usare matite, pastelli e pennarelli, ma è stato solo alle medie che ho preso in mano il pennello e provato a mischiare i colori, stenderli sul foglio e unire chiazze di colore un pó a caso. Era piacevole, rilassante e non mi faceva pensare a niente.

Donna con cappello-olio su tela montata al contrario

Crescendo mi sono avvicinato ai grandi autori del fine ‘800 e inizio ‘900 che per me oggi sono i miei modelli. Chagall, Picasso, Modigliani, Matisse….cerco di mettere un pó di loro nei miei lavori, se poi ci riesco non só.

Exotic eyes – olio su tela

Sono un autodidatta, con una grande passione per la pittura, nulla di più. Ho iniziato con poco, qualche video tutorial, alcuni libri, un corso base di pittura.

Terrazza vista mare – olio su tela

Portrait C. – olio su tela

Già disegnavo, qualche scarabocchio qua e là su libri e fogli volanti. I colori ad olio, sono stati una piacevole scoperta, così corposi, malleabili, e brillanti. Negli ultimi tempi, mi dedico alla pittura la sera, dopo cena. È rischioso, perché il tempo per me si ferma, perde ogni significato, ma in realtà scorre ed è già ora di andare a dormire in quanto nella vita di tutti i giorni sono un enologo. Per me la pittura e l’arte in generale significa perdere il contatto con i problemi e gli stress quotidiani e rifugiarmi in quelle forme che il pennello traccia quasi da solo sulla tela.

Portrait – olio su tela

Il risveglio – olio su tela

I soggetti più frequenti sono le donne. Non so dare una spiegazione, forse perché i loro corpi sono così sensuali. Magari qualcuno può dire che non sono belle, perché non rispettano i nostri canoni occidentali. E invece è proprio questo che le rende cosi vive, almeno ai miei occhi. Una volta ho provato a chiedere il nome a quel viso che Mi guardava dal cavalletto. Di recente ho realizzato un giovane arlecchino, ci vedo un po’ me, quando a scuola, le maestre ci truccavano per la festa di carnevale.

A seguire un vaso di fiori, per provare qualche nuova tecnica. Mi informo molto attraverso Internet e poi dipingo, è così bello sperimentare! Altre volte vado nel mio negozio di fiducia, nella bellissima via fillungo, mi lascio consigliare da chi sà più di me.

Odalisca- olio su tela

È strano pensare che sia passato poco più di un anno da quando ho iniziato a coltivare questo hobby, quanto ho imparato e quanta strada ancora ho davanti. In realtà l’obbiettivo non è chiaro, voglio migliorarmi, ma continuo a dipingere per me. Un desidero però ce l’ho, tornare in quelle sale della mia infanzia, mettermi lí davanti e provare a ricreare quelle scene, magari aggiungendo un bambino e la sua mamma che si tengono per mano.

https://instagram.com/jah.copo?utm_source=ig_profile_share&igshid=13enuz12tmd0m

Tags:
,
il Lustro
dario.barsotti@hotmail.it
2 Comments
  • Mariella Trolese
    Posted at 18:56h, 12 Dicembre Rispondi

    Piacere di conoscerti Jacopo, pieni di..entusiasmo i tuoi dipinti ed è vero che ci si trova un pò dei maestri che ti piacciono, sopra tutto le donne do Modì. e i nudi di Matisse e le “visioni” di Picasso, come pure la dolcezza di Chagall, non sono una intenditrici, come dissi già a Lustro, sono istintiva per tutto ciò che riguarda l’arte. Amo gli impressionisti, tutti indistintamente, ma Claude Manet mi lascia come te davanti agli affreschi e dipinti di Palazzo Ducale: “a bocca aperta”! Per imparare bene è indispensabile prima copiare gli altri, poi piano piano con la passione che si evince dalle tue parole, troverai uno stile tutto tuo,riconoscibile ed apprezzato, sei bravo . Ti faccio tanti auguri
    Mariella

    • Jacopo
      Posted at 14:34h, 13 Dicembre Rispondi

      Ciao Mariella, piacere mio! ti ringrazio per le belle parole, e sono d’accordo con tutto quello che hai detto! Magari con il tempo riusciró a trovare la giusta dimensione, per ora guardo i grandi e rifletto!
      Jacopo

Post A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: