Luna ripiena e ingannatora

Luna ripiena e ingannatora

.

.

Certe volte la luna stupisce come se la si ammirasse per la prima volta.

.

Eppure la sua orbita corteggia la terra dalla notte dei tempi e non è variata se non di misure impercettibili per noi formiche che popoliamo questo grande pianeta credendocene i padroni o i protagonisti.

.

Stasera una luna più piena del solito, quasi “ripiena” come quei gran mangioni che escono esageratamente sazi dopo ore passate al tavolino, mi ha   attratto come fa con i mari, con il vino, con le piante, con il sonno e…perché no, con chi come lei, sta cercando il suo corrispettivo in amore.

.

Luna doppo San Giuseppe, 

Com’è ch’avanti cena

T’ho trovato sì ripiena

Che struciavi in sulle vette?

.

Òra hó fatto e son sortito

E te, non solo voli,

Mi sa ch’hai mangio fòri

Eanco bène e non patito!

.

Io son bianco com’i panni

In bianco vado e ner pallone

E vórei ‘n po’ di tintarella.

.

Ma ‘r tu giallo pare ‘nganni

Dican der tu bel pallore…

‘n vórai mia restà śittella?

.

.

Tags:
,
il Lustro
dario.barsotti@hotmail.it
No Comments

Post A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: