Questione di precedenza

Questione di precedenza

.

.

Accadde domenica 7 gennaio 1714. Molte famiglie lucchesi, come simbolo di potenza e ricchezza, disponevano di carrozze che usavano per i loro spostamenti sia all’interno della città che nel contado. Eventuali incroci nelle strette vie medievali venivano sempre risolti “pacificamente”, in un modo o nell’altro, ma un caso particolarmente divertente, passato alla storia, avvenne quella mattina in via Buia.

.

Via Buia – china e acquerello

.

La bellissima carrozza dello spettabile Lelio Guinigi entrò nell’angusta via da un lato proprio nel momento in cui, dall’altra parte, entrava quella, altrettanto bella, dello spettabile Angelo Bianchi. Nessuna delle due si fermò ma, testardamente, proseguirono il cammino una verso l’altra fino a che, ovviamente, i cavalli si trovarono muso contro muso.

.

Non è dato sapere quali furono i vivaci dialoghi intercorsi tra i cocchieri, fatto sta che nessuno dei due volle cedere il passo all’altro per non intaccare la presunta supremazia del proprio padrone.

.

.

Dopo poco tutto il centro della città fu bloccato da questa disputa nella quale, nessuno dei contendenti intendeva retrocedere di un solo metro.

.

Il “problema” arrivò al palazzo degli Anziani i quali, con la saggezza che sempre li accompagnava in qualsiasi decisione, inviarono loro incaricati con la soluzione scritta che altro non era che un ordine perentorio: <<….a quel cocchiero che era più vicino al canto, che dasse addietro, altramente, in caso che la distanza fosse eguale, facesse precetto a ciascheduno di detti cocchieri acciò staccassero li cavalli da dette carrozze, lasciando libera la detta strada, sotto pena, in caso d’ inobedienza… >>…. fu così che nacquero i sensi unici!

.

di Enzo46

.

.

il Lustro
dario.barsotti@hotmail.it
No Comments

Post A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: