Si fa alla romana

Si fa alla romana

.

.

Dal gennaio 2018 la torre delle ore è tornata a far sentire la sua voce anche se “silenziata” nelle ore notturne.

.

Ascoltando attentamente i rintocchi ci renderemmo conto che non sempre corrispondono all’ora del nostro orologio. Dalle ore 1 alle 6 i colpi battuti sono corretti, cioè, per esempio, alle 3 si udiranno 3 rintocchi, alle 4 si udiranno 4 rintocchi e così via, quindi niente di strano.

.

Ma se ascoltiamo i colpi battuti dalle 7 alle 12 conteremmo 1 colpo alle 7, 2 colpi alle 8, 3 colpi alle 9 e cosi via fino a 6 rintocchi alle 12.

.

Perché?

.

In tutta Europa, dopo la metà del XVIII secolo, la giornata venne organizzata a partire dal momento in cui il sole è allo zenit cioè a mezzogiorno.

.

Con 24 ore di uguale durata, dodici prima e dodici dopo e quindi i rintocchi corrispondevano sempre all’ora segnata.

.

Questo sistema unificato, avvenuto sotto il dominio napoleonico, venne chiamato alla “francese”.

.

Ma a Lucca non se ne fece di nulla e mantenemmo il conteggio alla “romana”.

.

La giornata viene divisa in quattro “fasce” ognuna di 6 ore quindi, dopo il mezzogiorno, alle ore 1 si avrà un colpo, alle 2 due colpi e così via fino alle 6 con sei colpi e poi si ricomincia con 1 un colpo alle 7, 2 alle otto, 3 alle nove fino ai sei colpi delle 12.

.

Siamo diversi anche in questo…

.

di Enzo Puccinelli

.

La Torre delle ore

il Lustro
dario.barsotti@hotmail.it
No Comments

Post A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: