La bella incompiuta: San Michele in foro

La bella incompiuta: San Michele in foro

.

.

La chiesa di San Michele in foro, ovvero, una bella “incompiuta”, come dimostrato da alcuni particolari costruttivi.

Osservandola lateralmente non si può non accorgersi che l’imponente facciata è decisamente sproporzionata, in altezza, rispetto alle tre navate della chiesa le quali, nel confronto, appaiono veramente troppo basse.

.

.

Inoltre, su quella facciata, è presente un rosone (A) che, stando così le cose, non ha motivo di esistere in quanto perde l’unica funzione legata alla sua costruzione che è quella di dare luce all’interno della navata centrale delle chiese mentre, così come è, illumina il… nulla.

Quella facciata e quel rosone sono quindi le prime “stranezze” che fanno pensare che qualcosa non torna. Come se questo non fosse sufficiente, nell’immagine presa dall’alto, risulta evidente la differente quota delle due navate laterali con quella lato piazza (B) decisamente più alta di quella opposta (C).

Fortunatamente, all’interno della chiesa, queste incoerenze non sono visibili però, osservando con attenzione la parte alta della navata centrale, si può notare che dalle monofore di sinistra entra luce mentre quelle lato piazza sono oscurate.

Adesso, considerando il fatto che, a quei tempi, le grandi opere venivano realizzate a “stati di avanzamento” distanti anche molti anni l’uno dall’altro in attesa di avere disponibile il denaro necessario al completamento dei lavori, risulta chiaro che, per San Michele, le disponibilità economiche previste non sono mai arrivate e quindi, ad un certo punto, si sono dovuti accontentare….

.

di Enzo Puccinelli

.

il Lustro
dario.barsotti@hotmail.it
No Comments

Post A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: