Il fattaccio dei frati

Il fattaccio dei frati

.

.

Dopo quello di Assisi, il più grande complesso francescano si trova a Lucca e, tra l’altro, sembra che Francesco sia discendente da un ramo della famiglia lucchese Moriconi la quale, subito dopo l’anno 1000, dalla nostra città si era trasferita in Umbria.

.

Durante le grandi operazioni di restauro, terminato nel 2013, è venuto alla luce un manoscritto seicentesco che racconta un omicidio compiuto da due frati, uno milanese e l’altro originario della Corsica.

.

In città, dopo aver conosciuto un ricco mercante francese, i due religiosi lo convinsero, forse per derubarlo, a passare la notte nel loro convento.

.

Purtroppo per loro furono scoperti e arrestati mentre cercavano di liberarsi del corpo.

.

Quando la notizia giunse a Roma, lo Stato della Chiesa, per salvarli dalla sicura condanna, chiese immediatamente la loro estradizione ma la Repubblica Lucchese, anche in questa occasione, si dimostrò inflessibile e, dopo un rapido processo, i due frati vennero condannati a morte.

.

Prelevati dalle carceri furono condotti in catene in Piazza San Michele e giustiziati davanti ad un folto pubblico. Sembra che le loro ossa si trovino ancora sotto i gradini della chiesa…

.

testo e immagini di Enzo Puccinelli

.

il Lustro
dario.barsotti@hotmail.it
No Comments

Post A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: