Vernacolo Tag

. . No’per esse’mastilisti, ‘un frantendiamo!!! . Io son per la parità, per il poggi’e bua e per il tara-baralla! . Figlioli l’hó fatti mastio e femmina, genitori anco, nonni mastio e femmina da parte di mi ma’ e di mi pa’...

. . Il Maron(e) (Marrone) è un Sappon/uno Zappone, una grossa zappa. Veniva usato in campagna soprattutto per scavare le patate. E ci hanno tramandato il nome. Un legame importante univa le due cose, anche se il Maron si può utilizzare anche nella rincalzatura (=aggiungere terreno alla coltura, es. fagioli). . Chi...

. . Un presepin tutto di case Fatt’a pietra, Lì ‘nchiodate  -in sulla pietra ‘n cim’ a ‘n monte- in meśzo a monti: bell’e vista Gombitelli. . Più ‘nsù di tutti  istà la chiesa po’, dar viottolin di canto ‘r poggio, iscendi; anco le vie han tutte nòmi semprici a mentovà ‘mestieri insennò i pposti. . Poghe la bitaśzioni le poghe gente s’enno via via disperśe con la...

. . Facieva ‘n cardo, ma ti dio “‘n cardo”, che così cardo ‘un s’era mai sentuto. Le ciortellire seccavino su’muri come i fagioli da sgranà quand’en colti; ir coretto ‘un si poteva beve’, che ‘un si diacciava mai; ‘r vino, era brulè digià dopo ‘n menuto e...

  . . La prospettiva migliore per ammirare la fortificazione di Ghivizzano alto si ha probabilmente dalla vicina collinetta in Camparlese; da qui l’amico Pepper Pepper, artista dal grande cuore, ha scattato alcune foto che poi ho rivisitato in questa mia illustrazione...

. . Ecco, stamani è stato il momento giusto per la Guazza di San Giovanni. Intanto è la festa di San Giovanni Battista, ma c'era pure la GUAZZA!. La guazza non è altro che la rugiada abbondante che bagna l'erba dei prati. E anche le piantine negli orti, aggiungo, almeno...

. . Trassilico è un piccolo e antico borgo sulle colline di Gallicano sopra Verni. Come tanti piccoli paesi della nostra montagna sta subendo un progressivo spopolamento ed abbandono. I tempi cambiano e, se prima la montagna era una risorsa, oggi, vivendo in funzione del lavoro e della “comodità”,...

. . Il mare! Com'era "il mare" per noi bamborini? Sveglia presto, diciamo alle sette. Colazione veloce e, sempre impastati dal sonno, a piedi o in bicicletta, tutti alla stazione di Nozzano. . [caption id="attachment_3724" align="aligncenter" width="300"] La stazione ferroviaria di Nozzano[/caption] . La bici si affidava alla Signora Gina che la custodiva fino...

. . Ho sentuto mentovà: "Via si va in centro?" Oh Lucca, ma io ti di'o " 'n città" ! . Che "ar centro" ci sei sì ma delle mi' mattie! Al limite, nossie potrebbin dì- tti : "Lucca drento"! - Generazione dopo generazione si ripete il rito degli abitanti di Lucca-fòra, cioè i lucchesi che risiedono fuori dalla cerchia muraria, i quali...