JUST in LUCCA

  . . I’ llesso . Fa i’ llesso bòno ‘Un è mia da tutti: “Bollitin”che si rispetti, Insennò fai ir brodo! . Te scèglie ‘ pèśzi méglio: magrin , lingua ‘na punta po’ l’ossi davero, no per finta e l’odorino appena svèrto...

- Piuommeno a metà Giannotti, in borgata, c’era ‘na fossa. . . A quell’òra l’acqua era pulita che la potevi beve’, mi’a com’oggigiorno che piglieresti le péggio malatie...

Com’era bello vede’ Manfrollino la mattina di levata, col su' mezzo cintello di rumme, che stava lì e se lo gusteggiava, se lo rimirava controluce, e parea ci faceva all'amore; poi se lo tracannava in tre o quattro tirate come se fosse acqua fresca. ( I.Nieri...

. . Quel bel palazzo, Palazzo Cittadella, che ospita al piano terreno un Atelier, ha ingresso su via Burlamacchi n. 32 ed è dotato al piano terreno di quindici finestre con deliziose sottofinestre. . . Sette sono su via san Paolino, sei, oltre al portone d’ingresso, su detta via Burlamacchi;...

. “Monologo di una Storna ripassata al volo coll’uovo" . . Parete ‘n’ovo ma com’i mii, no scaarito. - Guasi murat’a mesura, mesura d’omo: linda e perfecta...

. .               L’uccelli tutti                     ( Primavera nelle mutande ) . . Di vì a llà, si va la llà ch’è riviensuta primavera; acqua fenuta, ‘osì si spera  si riprincipia a volicchià. . Sicchè, giri avant’ e ‘ndrè e, se ‘n fistio...

.   Fino al XIX secolo la piana di Lucca era percorsa, grossomodo da nord a sud, da innumerevoli canali che, in vari modi, servivano la popolazione. . Poi, poco per volta, l'urbanizzazione richiese sempre più spazio per strade, piazze ed edifici e, proprio nell'immediata periferia della città, iniziò...

. . Gallina nera si risolve  vand'è sera. . E la gallina bianca quando si risolve? Chi lo sa? Manca la gallina rossa...