STORIE e LEGGENDA

. . Nei cinque anni precedenti il 1842, un gruppo di criminali terrorizzò il contado lucchese con una lunga serie di furti, rapine, sevizie e violenze prendendo di mira sopratutto le case di parroci di sperdute chiese. . La polizia, si direbbe adesso, brancolava nel buio. I briganti furono...

. . Decidere cosa pubblicare sul paese di Stiava non è stata cosa semplice in quanto questo paese ricco di storia, esisteva già prima dell’anno Mille. . Devo ringraziare Francesca Martinelli che, essendo una delle memorie storiche del paese, mi ha messo a disposizione moltissimo materiale e mi ha...

. . L'apparato difensivo della nostra città non era affidato solo alle mura, alle porte maniacalmente protette e agli armamenti sopra di esse ma anche a quello che era stato accuratamente progettato e costruito all'esterno. . Era l'insieme delle due strutture che creava un ostacolo decisamente imponente e che...

. . Quando si pronuncia la parola “pelleria”, un lucchese immagina immediatamente una particolare zona a nord ovest della città subito adiacente le carceri di S. Giorgio.  . Nei secoli passati però, tutto il quartiere intorno l'antica chiesa di S. Tommaso, era detto “in cuojara” in quanto vi avveniva...

.   Fino al XIX secolo la piana di Lucca era percorsa, grossomodo da nord a sud, da innumerevoli canali che, in vari modi, servivano la popolazione. . Poi, poco per volta, l'urbanizzazione richiese sempre più spazio per strade, piazze ed edifici e, proprio nell'immediata periferia della città, iniziò...

. . 28 aprile 2019 – Domenica in Albis. . “Libertas” è la parola simbolo di Lucca che la città iscrisse nel suo stemma bianco e rosso (in origine argento e rosso) la seconda domenica di Pasqua che, nel 1369 coincise con l'8 di aprile. Da quel giorno e fino...

Nell’area che fu il Foro del rettangolo romano antico di Lucca, incrocio tra il cardo e il decumano e centro vivace delle attività poli che e commerciali cittadine, fu costruita a partire dall’VIII secolo fino al IVX,  la chiesa intitolata a San Michele arcangelo, patrono...

. Ai Fossi   . Seicent’anni E ‘un s’enno neanco mossi I pesci ‘n via de’Fossi Che notino tra ‘panni; - Di sotto urtima porta  Guardino fila’ e tèsse Sentano le sante mésse E stènde seta in scorta; - Restino i muri e lòro A tetto tante altane Po’ a mèszo lo stellario - Un orto centenario Tre ponti e tre fontane E l’acqua ‘r...

. Proprio ieri, parlando con la giovanissima fiaccheraia cittadina che sta continuando la nobile attività del vetturino Quartuccio, discutevamo di quanto strette fossero molte vie e vicoli di Lucca. Alcuni dei più pittoreschi, come ad esempio il vicolo dell’Altopascio, vengono da lei transitati per far vedere...

. . Nell'immagine, prelevata da una antica illustrazione di Piazza San Michele, si possono osservare particolari oggi scomparsi. . . La pavimentazione dell'intera piazza, già dotata di grandi riquadri, era stata realizzata in cotto a lische di pesce e, sicuramente, molto ben intonata con il colore dominante delle costruzione medievali...