STORIE e LEGGENDA

. . Durante la costruzione delle mura cinquecentesche, oltre ai problemi, non solo economici, derivanti dalla progettazione e costruzione di un'opera imponente, in tutti i cantieri il Governo di Lucca dovette affrontare una diffusa illegalità. . Malgrado i costanti e numerosi controlli, venivano spesso disattesi ordini e leggi: fornitori...

. . Di cosa mai avrebbero potuto discutere animatamente i Lucchesi di inizio XX secolo? . Beh, della questione del Buco, vi sembra  cosa da nulla ?!?! . Qualcuno voleva aprire una breccia nelle nostre Mura in modo per collegare la via Sarzanese con via Vittorio Emanuele, violando così  l'integrità dell'Arborato Cerchio. . Coloro...

. . La sicurezza del Palazzo e dei Governanti di Lucca non era stata improvvisata. Dopo aver risolto l’aspetto difensivo proveniente da attacchi dall’esterno, fu affrontato e risolto brillantemente anche l’eventuale pericolo che avrebbe potuto destabilizzare la città dall’interno. Le congiure erano all’ordine del giorno e quindi andavano evitate...

. . Porta S. Pietro, quando fu costruita, non aveva le stesse aperture che vediamo oggi in quanto, solo nel XIX secolo, vennero creati i due ingressi pedonali laterali. Quella originale, oltre l'apertura centrale, era dotata di un falso ingresso a destra (come quello ancora visibile nella porta...

. . La zona intorno all'attuale piazza “XX settembre”, prima dell'anno 1000, era la sede dei più importanti edifici dell'epoca longobarda e, proprio per questo motivo, il luogo mantenne per molti secoli la denominazione di “in curtis regia” ovvero l'insieme dei beni della corona. . La chiesa palatina di...

. . La città stato di Lucca, nel medioevo, non aveva una estensione tale da potersi permettere un esercito forte e numeroso. Le milizie locali, pur efficienti, erano dimensionate per poco più di una normale gestione della sicurezza e non sarebbero mai state in grado di offendere o...

. . Dopo quello di Assisi, il più grande complesso francescano si trova a Lucca e, tra l'altro, sembra che Francesco sia discendente da un ramo della famiglia lucchese Moriconi la quale, subito dopo l'anno 1000, dalla nostra città si era trasferita in Umbria. . Durante le grandi operazioni...

. . In centro città esiste una chiesa sconsacrata la quale, attualmente, ha una destinazione sorprendente. La Compagnia dell'Alma della Croce di Lucca, dedicata ad opere di misericordia, come portare conforto ai condannati a morte, aveva la residenza nell'antico ospedale della chiesa di San Luca. Nell'anno 1382 si trasferì...

. . Giovanni Sercambi, famoso “cronista” medievale lucchese, racconta un curioso episodio accaduto alla nostra flotta navale la quale, in realtà, era composta da una sola imbarcazione che, generalmente, stazionava nel porto di Motrone. . Alla fine di agosto del 1397, questo brigantino armato salpò con i soliti intenti...

. . Il primo, dei non pochi disastrosi incendi di cui si ha notizia e che coinvolse la Lucca medievale, risale all'anno 1103 e viene riportato con poche ma efficienti parole: . “...